CIAO MARISA

Questa mattina presto è mancata Marisa Scala, classe 1919. Nasce a Verona ma si trasferisce con la famiglia a Torino nel 1939 ed entra in contatto con gli ambienti di Giustizia e Libertà.
Arrestata nell’agosto 1944, viene condotta alla caserma di via Asti a Torino, sede delle Brigate Nere. Dopo una sosta al carcere Le Nuove di Torino e San Vittore a Milano, è deportata al lager di Bolzano fino all’aprile 1945, numero di matricola 6678.
A partire dal 2000 è stata testimone coraggiosa al processo contro Michael Seifert, detto Misha, terribile addetto alla sorveglianza del campo di Bolzano, contribuendone alla condanna.
Suo fratello Remo, scomparso nel maggio 2018, fu anch’egli operante nelle formazioni gielle del cuneesee, catturato e deportato a Dachau e Buchenwald nel 1944.
Ci lascia l’ultima testimone diretta dell’esperienza del lager di questa starordinaria famiglia di antifascisti, una donna di grande forza, temperamento e umanità.

L’ANPI Provinciale di Torino è vicina con grande affetto ai famigliari tutti. La scomparsa di Marisa rappresenta per questa sezione una perdita particolarmente grave ed un vuoto incolmabile .

 
I funerali della nostra cara Marisa  si terranno mercoledì 16 alle 14:55 presso il Cimitero Monumentale di Torino.
Chi volesse può recarsi prima presso “Casa Serena” in c.so Lombardia 115 per vederla un’ultima volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *