Mostra “La Magna Charta – Guala Bicchieri e il suo lascito”

Cara/o iscritta/o, cara/o amica/o della Sezione "Guerrino Nicoli" di Settimo Torinese. Per la prima volta in Italia è esposto un esemplare della Magna Charta Libertatum, concessa dal re Giovanni d'Inghilterra nel 1215. Si tratta del primo documento scritto che limitò i diritti di un sovrano, riconoscendo che nessuno è al di sopra della legge e tutti hanno diritto a un equo processo. Per tale motivo, la Magna Charta è posta all'origine delle libertà fondamentali, del moderno stato di diritto e, addirittura, della forma moderna di democrazia. Il documento, proveniente dalla cattedrale di Hereford, è il fulcro della mostra “La Magna Charta - Guala Bicchieri e il suo lascito”, allestita a Vercelli per gli ottocento anni della basilica di Sant'Andrea, fondata nel 1219 dal cardinale Guala Bicchieri che pose il proprio sigillo, in qualità di legato pontificio, sulla seconda versione della Magna Charta. Oltre allo straordinario documento, la mostra presenta altre opere di eccezionale valore storico-artistico. Il comitato direttivo della Sezione Anpi organizza una visita guidata alla mostra della Magna Charta (si veda il programma qui sotto) per ripercorrere una storia internazionale che unisce l'Inghilterra e l'Italia in un momento nel quale la Brexit è il simbolo delle crescenti fratture all’interno dell’Unione europea. I posti sono limitati. Si prega d'iscriversi tempestivamente. Sperando d'incontrarci in tale circostanza, porgo una caro saluto. Il presidente della Sezione Silvio Bertotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *