CIAO AURELIO

Condove: addio a Aurelio Croce, il maresciallo-partigiano di Vaccherezza

Si è spento all’età di 96 anni: viveva a Favria ma era originario della valle di Susa

Condove piange il maresciallo-partigiano Aurelio Croce, uno degli ultimi reduci della battaglia di Vaccherezza. Il suo cuore ha cessato di battere lunedì 25 maggio all’età di 96 anni: ha vissuto gran parte della sua vita a Favria, nel Canavese, dov’era diventato un volto storico dell’Arma dei carabinieri, ma il cognome non tradisce le sue origini valsusine. È proprio sulle montagne di Condove che partecipò in prima persona, come tanti altri giovani del tempo, alla guerra di Liberazione dal nazifascismo: durante il rastrellamento del 20 aprile 1945 rimase ferito all’orecchio. Un episodio di cui portava ancora i segni e che ripercorse nel marzo 2012 insieme ad alcune giovani rappresentanti della sezione Anpi Mario Jannon di Condove-Caprie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *