CIAO CARLO

L’ANPI Chiomonte – Alta Valle Susa piange la scomparsa dell’amico e compagno Carlo Varda (classe 1925), il Partigiano “Charle”, combattente nella Brigata Monte Assietta della Divisione Autonoma Val Chisone al comando di Maggiorino Marcellin, il comandante Bluter. Originario di Chiomonte, abitava a Gravere con l’amata moglie Bruna. Con lui scompare l’ultimo di una generazione di chiomontini combattenti per la Libertà che, tra il settembre 1943 e il giugno 1944, salirono in montagna per opporsi al regime fascista e all’occupazione tedesca. Carlo, al quale i tedeschi avevano ucciso il padre sulla porta di casa, è stato uno dei protagonisti della Battaglia del Monte Triplex-Col Basset del 17 luglio 1944, quando il suo intervento alla mitraglia dalla cima del Monte Fraiteve contribuì alla sconfitta dei tedeschi, giunti in forze per conquistare le postazioni partigiane. Carlo non ha mai voluto mancare alla commemorazione dei caduti di quella battaglia, dove perse i compagni Massimino Baccon e Paolo Ragazzoni di Chiomonte e Guido Dorato e Aldo Garambois di Oulx. Lo scorso 17 luglio, insieme a un altro protagonista di quella battaglia, l’amico Cesare Alvazzi del Frate, Carlo ha ricordato gli eventi di quel giorno lontano e ribadito quanto la memoria e la difesa della Libertà siano importanti e come, ancora oggi, sia necessaria una Resistenza attiva contro ogni fascismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *